sabato 2 giugno 2018

JUNIORES REGIONALI Quinto posto finale

Quinto posto finale per l´Acd Guidonia nel campionato Juniores Regionali 2017/2018. Nelle 28 partite disputate sono stati conquistati dalla squadra allenata da Giorgio Pirri 50 punti (15 vittorie, 5 pareggi e 8 sconfitte con 49 gol fatti e 27 subiti). Fino alle ultime giornate il Guidonia è rimasto in corsa per la vittoria del torneo, poi conquistato dal Città di Ciampino con 61 punti. Il Frascati si è piazzato al terzo posto a quota 54. Una festa l´ultima partita per De Santis e compagni con 7 gol al Valmontone. Tra gli altri obiettivi raggiunti anche quello di aver permesso a molti giovani di esordire con la prima squadra. Inoltre la squadra, composta da molti giocatori nati nel 2000, potrà riprovare a portare il Guidonia tra le prime in classifica nel campionato regionale anche nel 2018/2019.

GUIDONIA-VALMONTONE 7-1
(28esima giornata del campionato Juniores Regionali 2017/2018)

Guidonia: Donelli (1´ st Colaiuta), De Amicis, Mosca (1´ st Di Fazio), Zollo, De Santis (1´ st Ciaraglia), Alessandrini, Esposito, Diotallevi, Kwiatkowski, Petrosino (1´ st Elasri), Evangelista (1´ st Montani). All.: Pirri.
Valmontone: Paliciuc, Matache N., Lopaturu, Tasini, Mazzetti, Pizzuti, Coscati (5´ st Chialastri), Dembelè, Sarnico, Bracaglia, Matache A.
Marcatori: 10´ pt Evangelista (Gui), 20´ pt Zollo (Gui), 30´ pt Diotallevi (Gui), 40´ pt Petrosino (Gui), 7´ st Bracaglia (Val), 21´ st Kwiatkowski (Gui), 24´ st Elasri (Gui), 40´ st rig. De Amicis (Gui).

Goleada del Guidonia nell´ultima giornata di campionato, la squadra di Pirri batte 7-1 il Valmontone e chiude al quinto posto della graduatoria. Guidoniani subito all´attacco ed Evangelista segna a porta vuota sull´assist di Esposito. A seguire segna Zollo depositando in rete dopo un bel dribbling. La conclusione di Diotallevi vale il tris. A segno anche Petrosino con una conclusione all´angolino. Valmontone che sigla il gol della bandiera con un tiro al volo di Bracaglia ad inizio ripresa. Sull´angolo di Montani è Kwiatkowski a saltare più in alto di tutti e ad indirizzare in porta. Elasri vola sulla sinistra al 24´ della ripresa e non sbaglia solo davanti al portiere. Chiude la goleada De Amicis, su rigore guadagnato da Kwiatkowski.


GUIDONIA STORY Un anno senza il dottor Lucci

Un anno senza il nostro grande dottore e amico Sandro Lucci, un vuoto che non si riempirà mai per la società di calcio Acd Guidonia. Lo ricordiamo ancora, come piace a noi. Mentre arrivava di corsa ad allenamento iniziato per seguire direttamente gli acciacchi dei giocatori guidoniani e rimettere tutti in piedi grazie ai suoi consigli, sempre mirati e precisi. Una professionalità enorme. Faceva molta fatica ad andare via dal "Comunale" di Guidonia perché amava instaurare un rapporto diretto con i giocatori. L´esperienza, unita alla passione, lo aveva portato ad una grande conoscenza del gioco del Pallone. Era anche un "uomo spogliatoio", durante le partite sapeva come parlare con i giocatori in panchina, sprondandoli a farsi trovare pronti al momento giusto. La sua tranquillità era utile ad assorbire le sconfitte e a placare l´euforia dopo le vittorie. Ha avuto un ottimo rapporto con tutti gli allenatori, consapevoli di aver di fronte un ottimo collaboratore calcistico ed un grande professionista. Lo ricorderemo sempre perché per sempre resterà nei nostri cuori.


domenica 6 maggio 2018

PROMOZIONE Vittoria nell'ultima a Subiaco


Saranno i play out ad esprimere il giudizio sulla nostra stagione. Il Guidonia affronterà lo Spes Poggio Fidoni in casa domenica 13 maggio. In caso di parità al 90esimo minuto si disputeranno i tempi supplementari. In caso di ulteriore parità, salvezza al Guidonia per il miglior piazzamento in classifica nella stagione regolare. Dopo aver girato a 14 punti alla fine del girone d'andata, il Guidonia ha collezionato 28 punti nel ritorno (quinto posto come rendimento). Anche lo Spes Poggio Fidoni è lanciatissimo con 9 punti conquistati nelle ultime 5 partite. Servirà tutto il calore dei nostri sostenitori per restare in Promozione, una base per continuare a crescere. Non sottovalutiamo, infatti, il lavoro compiuto quest'anno dal Guidonia che ha praticamente giocato in trasferta tutte le partite del campionato.

VIS SUBIACO-GUIDONIA 0-2

(34esima giornata del campionato di Promozione 2017/2018)

Vis Subiaco: Ludovici, Stante (25' st Quasi), Nardi (27' st Gagliardi), Molinari, Fenili, Scorpio (33' st Sugamosto), Basilico, Di Feo, Trombetta F., Salvatori, Ciaffi (22' st Troja). A disp.: Palladino, Tocca, Trombetta A. All.: Orati.
Guidonia: Maiellaro, Macciocchi Al., Narcisi, Pasquetto, Festa, Massi (42' st Loiodice), Paolillo, Ciaraglia (32' st Elasri), Casalenuovo (8' st Lori), Toncelli (39' st Luciani), Lanatà. A disp.: Donelli, Alessandrini, Talone. All.: Alberghini R.
Arbitro: Bellucci di Roma 1.
Marcatori: 7' st Massi (Gui), 37' st Narcisi (Gui).
Note: ammoniti Narcisi (Gui) e Di Feo (Sub). Spettatori 100 circa.

SUBIACO (Rm) – La vittoria a Subiaco nell'ultima giornata di campionato serve al Guidonia per andare a disputare i play out come miglior classificata e quindi in casa contro lo Spes Poggio Fidoni. La salvezza dovrà passare per la terribile lotteria, per la terza volta negli ultimi quattro anni.
L'ultimo atto della stagione regolare viene interpretato benissimo dalla squadra di Roberto Alberghini che domina fin dai primi minuti la sfida. Una punizione di Festa a lato di poco è il primo brivido. A seguire un tiro cross di Toncelli sul quale Casalenuovo si presenta in leggero ritardo all'appuntamento con il pallone. Sul cross di Paolillo è Toncelli a chiudere fuori di un niente. Dall'angolo di Casalenuovo ancora Narcisi di testa manda fuori. Pericolosa la Vis Subiaco con il tiro a scendere di Basilico toccato da Maiellaro quel tanto che basta per mandare il pallone sulla traversa. Reazione del Guidonia con la traversa di testa colpita da Toncelli, poco dopo Ludovici anticipa lo stesso Toncelli. Il secondo tempo inizia con la punizione alta di poco di Narcisi. Al 7' Massi sblocca la contesa, dribbling al limite dell'area e palla all'angolino. Poco dopo altro montante colpito dal Guidonia con la conclusione a giro di Lanatà deviata sul palo da Ludovici. Poco dopo anche Festa sfiora l'incrocio. Giochi chiusi con il colpo di testa di Narcisi sull'angolo battuto da Lanatà. Per il Guidonia un'altra settimana di duro lavoro prima dei play out da disputare in casa contro lo Spes Poggio Fidoni.



sabato 5 maggio 2018

JUNIORES Ultime tre sfide


La Juniores Regionale dell’Acd Guidonia di fronte alle ultime tre giornate. Gli ultimi risultati non sono stati favorevoli ai guidoniani, nonostante il massimo impegno profuso sul terreno di gioco. Ora diventa importante terminare il campionato nella migliore posizione possibile. L’ultimo giro di sfide inizia questo pomeriggio, alle 17 e 30 al “Fiorentini” di Montecelio contro il Città di Ciampino primo in classifica. A seguire il derby contro il Villalba Ocres Moca e la chiusura contro il Valmontone.

TOR SAPIENZA-GUIDONIA 2-0

(27esima giornata del campionato Juniores Regionali 2017/2018 – sabato 28 aprile 2018)

Tor Sapienza: Baldassarre, Comodi, Catini (17’ st De Santis), Antonini, Bonanni, Mita, Bentivoglio, Barbara, Federico, Morra (28’ st Felici), Sartori. A disp.: Lungu, Montanaro.
Guidonia: Di Maulo, Felici (10’ st Magno), De Santis, Zollo, Mosca (40’ st Esposito), Piccioni (18’ st Elasri), Diotallevi, Petrosino (26’ st Gjergji), Ciaraglia, Evangelista (42’ st Lanna), Kwiatkowski. A disp.: Donelli, Alessandrini. All.: Pirri.
Marcatori: 40’ st Antonini (Sap), 46’ st Mita (Tor).
Note: espulso Di Maulo (Gui) al 45’ per fallo di mano fuori l’area di rigore. Ammonito Diotallevi (Gui).

ROMA – Una gara completamente sfortunata per il Guidonia che costruisce molto prima di subire la doppia beffa nel finale. Tor Sapienza in grado di restare sempre in partita, aspettando il momento buono per colpire. I locali subiscono le iniziative degli ospiti, ma sono i primi a rendersi pericolosi con una conclusione di Barbara che Di Maulo respinge di piede. Al 20’ Ciaraglia trova un bel corridoio per Piccioni, il pallonetto è debole solo davanti al portiere. Al 32’ ancora Di Maulo attento nel respingere di piede la conclusione di Sartori. Dalla parte opposta occasionissima per Petrosino che di testa conclude troppo debolmente all’altezza dell’area piccola. Prima dell’intervallo, in contropiede, ancora Sartori pericoloso e nuovamente Di Maulo bravo a rispondere. Il Guidonia accelera le operazioni nella ripresa. Una sponda di Kwiatkowski per De Santis potrebbe risultare decisiva, ma Antonini interviene sulla linea ad anticipare la conclusione a botta sicura. Magno, appena entrato, non arriva sul traversone di Ciaraglia su punizione. Sempre pericoloso il Guidonia sui calci piazzati, la deviazione di De Santis è debole da buona posizione. Il mister Pirri le prova tutti ed entra anche Gjergji che di testa non inquadra la porta. Una splendida manovra porta Elasri solo davanti al portiere a 11 minuti dal termine, ma Baldassarre compie la prodezza di piede. Con il Guidonia protesto in attacco alla ricerca del gol vittoria, arriva il contropiede del Tor Sapienza che Antonini trasforma magistralmente con una conclusione a giro dal limite dell’area dopo un bel dribbling. Nel recupero, su un’altra ripartenza, il Tor Sapienza si guadagna una punizione dal limite per un’ipotetica parata di mano di Di Maulo fuori area con il pallone apparso ai più deviato invece di piede. Rosso per il portiere e Mita trasforma in gol il calcio piazzato. Non è giornata per il Guidonia.

GUIDONIA-CASTELNUOVESE 2-1

(26esima giornata del campionato Juniores Regionali 2017/2018 – martedì 24 aprile 2018)

Guidonia: Donelli, Magno, Felici (31’ pt Diotallevi), De Amicis, De Santis, Zollo, Evangelista, Lanna (10’ st Gjergji), Kwiatkowski (42’ st Alessandrini), Ciaraglia, Esposito (4’ st Piccioni). A disp.: Caliò, Elasri, Mosca. All.: Pirri.
Castelnuovese: Leacche, Ciocca (5’ st Alladi), Santini, Caramidaru, Bovienzo, Ambrosini (11’ st Tulli), Scandagliato, Giannetti (39’ st Orazi), Sise, Sansone (34’ st Mariani), Delle Side (19’ st Maggio). A disp.: Pane, Perini, Tulli. All.: Pierangeli.
Marcatori: 45’ pt Evangelista (Gui), 15’ st Sise (Cas), 39’ st De Santis (Gui).
Note: ammonito Diotallevi (Gui).

MONTECELIO (Rm) – Vittoria sofferta ma meritata del Guidonia che si impone per 2-1 sulla Castelnuovese. Eppure sono gli ospiti a rendersi pericolosi con una conclusione a giro di Delle Side che chiama Donelli alla super parata con la mano di richiamo sotto l’incrocio dei pali. Il Guidonia si rende pericoloso al 17’ quando Evangelista dal fondo serve Esposito, Leacche compie il primo intervento superlativo respingendo di piede. Prima dell’intervallo Evangelista con una bella conclusione a giro sblocca la partita. Poco dopo Diotallevi sfiora il montante. Le squadre vanno negli spogliatoi con il Guidonia in vantaggio di una rete. Al rientro in campo i locali sono intenzionati a chiudere subito i discorsi e ci vanno vicini con Esposito, ma Leacche è prontissimo sul primo palo. Una disattenzione costa carissimo al Guidonia perché al 15’ Sise si invola verso la porta e supera Donelli in diagonale. Al 26’ sempre Kwiatkowski con una bella sponda manda Gjergji a tu per tu con il portiere, ma Leacche è prontissimo nella risposta. Sempre Leacche devia di piede la botta di Kwiatkowski molto ravvicinata. Il gol è nell’aria e viene realizzato dal capitano De Santis, pronto a girare in porta una palla sporca in area a seguito dell’ennesimo corner. Il Guidonia soffre, ma vince.

FIANO ROMANO-GUIDONIA 1-1

(25esima giornata del campionato Juniores Regionali 2017/2018 – sabato 21 aprile 2018)

Fiano Romano: Pegza, Serafini, Peretti (11’ st Lugini), Magnerini, Panta, Funari, Rusciano (19’ st Rosati), Luzzi, Montesani, Serio (45’ st Cantarella), Ricci (41’ st D’Ascenzio). A disp.: Bernardini, Scacchi, Renzi. All.: Rodolfi.
Guidonia: Donelli, Magno (31’ st Mosca), Felici, Diotallevi (21’ st Gjergji), De Santis (46’ st Esposito), Zollo (43’ st Elasri), Caliò (25’ st Piccioni), Petrosino, Kwiatkowski, Ciaraglia, Evangelista. A disp.: Elasri, Alessandrini, De Amicis, Esposito. All.: Pirri.
Marcatori: 16’ st Lugini (Fia), 50’ st Ciaraglia (Gui).
Note: espulsi Funari (Fia) per doppia ammonizione al 23’ st e Petrosino (Gui) al 27’ st per gioco scorretto. Ammoniti Ricci (Fia), Petrosino (Gui), Pegza (Fia), Magnerini (Fia)

FIANO ROMANO (Rm) – Fino al 95’ il Guidonia cerca il pareggio e lo trova con una punizione capolavoro di Ciaraglia, risultato meritato nei confronti di un Fiano Romano più volte salvato dal proprio estremo difensore in una partita dagli alti toni agonistici. Subito Guidonia all’attacco con Kwiatkowski che sfiora l’incrocio dei pali. Stessa sorte dalla parte opposta per Montesani con il montante accarezzato. Ci prova Ricci da lontano, con Donelli attento nell’arrivare nell’angolo basso alla sua sinistra. Sulla rimessa lunga di Rusciano è Montesani di testa a mandare alto da ottima posizione. Si chiude una prima frazione con un Guidonia in difficoltà. Nella ripresa Pegza compie il primo miracolo di giornata sbarrando la strada ad Evangelista solo davanti a lui. Ancora più decisivo il volo sul colpo di testa di Zollo, servito da una punizione di Ciaraglia. A seguire altra punizione di Ciaraglia leggermente deviata e fuori di poco. Lugini, appena entrato, si fa trovare pronto sul secondo palo a seguito di un errore della retroguardia del Guidonia e a porta vuota deposita in rete per il vantaggio del Fiano Romano. L’espulsione di Funari per doppia ammonizione riporta fiducia nel Guidonia e Kwiatkowski di testa sfiora il pari. Ma il rosso a Petrosino ristabilisce quattro minuti dopo la parità numerica. In dieci contro dieci e con un gran caldo la stanchezza inizia a farsi sentire tra i protagonisti in campo. Sulla punizione di Ciaraglia è ancora un volo di Pegza a dire di no, dall’angolo De Santis di testa non riesce a ribadire in rete a porta vuota. Il meritato pareggio al quinto di recupero: punizione dal limite dell’area e pennellata magica di Ciaraglia che colpisce il palo prima di entrare in porta. Un punto strappato con la forza dei nervi.



domenica 29 aprile 2018

PROMOZIONE Sfida epica, vinta 5-4 dal Pro Roma


Una delle più belle partite degli ultimi anni finisce con la vittoria del Pro Roma nei confronti del Guidonia, con il risultato finale di 4-5. Una punizione meravigliosa di Persia (molto contestata perché fischiata per via di uno strattonamento reciproco tra Pasquetto ed il giocatore avversario) vanifica la grande rimonta compiuta dalla squadra del mister Roberto Alberghini. La salvezza senza passare per i play out è ancora possibile. All'ultima giornata a Subiaco è importante vincere per ascoltare alla radio i risultati delle altre partite. Noi, comunque, sempre a testa alta.

GUIDONIA-PRO ROMA 4-5

(33esima giornata del campionato di Promozione 2017/2018)

Guidonia: Maiellaro, Talone (39' pt Lori), Festa, Narcisi (13' st Paolillo), Pasquetto, Massi, Macciocchi Al., Luciani, Toncelli, Graziano (33' st Ciaraglia), Lanatà (19' st Pasciucco). A disp.: Di Maulo, Alberghini An., Loiodice. All.: Alberghini R.
Pro Roma: Beccaceci, Ulisse (1' st Luttazzi), Fiacco, Cesaretti, Talone, Cornacchia, Rodolfi (45' st Fiorini), Ferramini, Santini, Pascucci (1' st Persia), Luzi (22' st Stefanelli) (33' st Svezia). A disp.: Colantoni, Coluzza. All.: Damiani.
Arbitro: Giudice di Frosinone.
Marcatori: 7' pt Santini (Pro), 28' pt Santini (Pro), 33' pt Ulisse (Pro), 2' st Toncelli (Gui), 9' st Luzi (Pro), 30' st Pasciucco (Gui), 32' st Massi (Gui), 39' st Massi (Gui), 45' st Persia (Pro).
Note: espulso dalla panchina Alberghini An. (Gui) per proteste al 46' st. Ammoniti Ciaraglia (Gui), Cesaretti (Pro). Spettatori 300 circa. Recuperi: 2' per il primo tempo e 7' per il secondo.

MONTECELIO (Rm) – Un campionato sempre più in salita per il Guidonia che si dimostra capace di grandi imprese anche contro il Pro Roma, ma viene beffato proprio sul più bello. Un film già visto in questo torneo e non solo. Il grande cuore che porta ad una rimonta di tre reti nei confronti di una delle compagini più forti del campionato non basta. Una punizione molto dubbia per uno strattonamento al limite dell'area tra Pasquetto e un attaccante avversario sancisce la vittoria del Pro Roma proprio all'ultimo minuto.
L'inizio degli ospiti è da grande squadra e dopo appena 7 minuti Santini realizza di testa il vantaggio della sua squadra. La reazione del Guidonia è in un fendente di Pasquetto che sfiora il palo. Al 28' il raddoppio del Pro Roma: cross di Pascucci e ancora girata di Santini. Neanche il tempo di organizzarsi ed i romani vanno sul triplo vantaggio con la serpentina di Ulisse conclusa con un tiro preciso. Il Guidonia non si abbatte e Luciani chiama Beccaceci alla deviazione sulla traversa con un volo da campione e una parata con la mano di richiamo. Anche Toncelli si rende pericoloso su punizione, anche in questo caso la palla esce di poco.
La ripresa parte con un Guidonia arrembante e Toncelli in mischia trova la rete che accorcia le distanze. Luzi, dalla parte opposta, si invola in contropiede, vedo il tiro a colpo sicuro deviato sulla linea da Narcisi e ancora l'attaccante con un pallonetto preciso cala il poker. Sembra finita, non per il Guidonia. Dall'angolo di Graziano la testa di Pasciucco vale la girata sotto l'incrocio dei pali. Poi sale in cattedra Massi che si prende la squadra sulle spalle con una doppietta: colpo di testa sulla punizione di Luciani e deviazione sul passaggio rasoterra di Ciaraglia. Al 90' la punizione contestata in favore della Pro Roma, batte Persia che trova magistralmente l'angolo più lontano. Il Guidonia ha la forza per attaccare ancora e nel recupero Massi di testa sfiora ancora la rete.
Guidonia che esce tra gli applausi, per la salvezza diretta sarà necessario battere la Vis Subiaco all'ultima giornata (domenica 6 maggio) e ascoltare i risultati provenienti dagli altri campi.



sabato 28 aprile 2018

PROMOZIONE Arriva la Pro Roma, ultima "in casa"


A 180 minuti dal termine del campionato il Guidonia del mister Roberto Alberghini è intenzionato fortemente a trovare la salvezza diretta, evitando per il secondo anno consecutivo la giostra dei play out. Le due avversarie delle ultime due giornate di campionato si chiamano Pro Roma e Vis Subiaco. Si parte domani alle 11 in casa, al “Fiorentini” di Montecelio, contro la Pro Roma.
Nel Guidonia alcuni rientri importanti nell'undici titolari. All'andata vittoria per 2-1 in favore dei romani che sono ancora in corsa per la vittoria di questo raggruppamento B della Promozione.
Si tratta dell'ultima partita in “casa” del Guidonia per questa stagione.
Arbitro dell'incontro il signor Matteo Giudice di Frosione, assistenti Niroy Emilio Gookooluk di Civitavecchia e Danilo Giacomini di Viterbo.



mercoledì 25 aprile 2018

PROMOZIONE Il Fiano Romano sbatte sul Guidonia, gara senza reti

Il Guidonia conquista un punto contro il Fiano Romano e resta aggrappato alla possibilità di conquistare la salvezza diretta. A due giornate dal termine la lotta per non retrocedere coinvolge molte formazioni e i guidoniani hanno due punti di vantaggio sulla zona play out. Le ultime prestazioni sono state positive e la squadra sembra essere in ottima salute. Domenica al "Fiorentini" di Montecelio arriverà la Pro Roma seconda e in lotta per la vittoria del torneo. Un altro ostacolo duro da superare.

FIANO ROMANO-GUIDONIA 0-0

(32esima giornata del campionato di Promozione 2017/2018)

Fiano Romano: Baldoni, Mandolini, Rucco (18´ st Scancella), Bracalente, Antonini, Marcelli, Maresca (28´ st Pandimiglio), Agresti (28´ st Turchi), Pangrazi, Pangallozzi, Falcinelli (1´ st Pasqualini). A disp.: Pegza, Pedulla, Ruggini. All.: Antoniutti.
Guidonia: Maiellaro, Talone, Alberghini An., Narcisi, Pasquetto, Massi, Casalenuovo (1´ st Paolillo), Luciani, Toncelli (42´ st Pasciucco), Graziano (24´ st Ciaraglia), Lanatà (36´ st Loiodice). A disp.: Di Maulo, Lori, Elasri. All.: Alberghini R.
Arbitro: Morano di Roma 2.
Note: al 44´ pt Pangrazi (Fia) colpisce il palo su rigore. Ammoniti Narcisi (Gui), Bracalente (Fia), Pangrazi (Fia), Alberghini An. (Gui).

FIANO ROMANO (Rm) – Fiano Romano e Guidonia cercano fino all´ultimo di vincere la partita senza trovare il guizzo decisivo e così devono accontentarsi di un punto. La prima occasione è per i locali e Maiellaro è attento nel deviare sopra la traversa la conclusione di Pangallozzi. Il Guidonia, senza due giocatori di spessore come Festa e Macciocchi, ribatte colpo su colpo e si rende pericoloso con una punizione di Luciani deviata con i pugni da Baldoni. Al 44´ un fallo di mano in area di Andrea Alberghini, un intervento involontario e con il braccio attaccato al corpo secondo il nostro parere, viene punito con il rigore che Pangrazi spedisce sul palo prima della ribattuta alta di Bracalente. Nel secondo tempo il Guidonia trova più spazio in contropiede, Massi di testa conclude alto e Toncelli in spaccata non trova la porta all´interno dell´area piccola. Sempre su ripartenza, a un minuto dal termine, Ciaraglia trova il corridoio giusto per Paolillo che si ritrova la strada sbarrata dall´intervento di Baldoni che salva il risultato con una prodezza. Nel recupero l´ultima occasione con il tiro di Pangallozzi parato da Maiellaro e a seguire la conclusione alta di Pangrazi. Grande rammarico per alcune occasioni sprecate nel secondo tempo e allo stesso tempo soddisfazione per un´altra prestazione di spessore da parte del Guidonia che vede la meta sempre più vicina.